Riccardo Calogiuri nasce a Lecce nel 1990, comincia lo studio della chitarra all’età di cinque anni con il Maestro Gabriella Lubello sotto la guida della quale si diploma nel 2008 presso il conservatorio “N. Piccinni” di Bari con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore. Nel 2012 consegue la laurea di secondo livello in Discipline Musicali presso lo stesso conservatorio con la votazione di centodieci e lode. Nel 2015 attende un corso di perfezionamento con il Maestro Lorenzo Micheli presso il conservatorio di Lugano in Svizzera. Ha seguito numerosi altri corsi di perfezionamento con i maestri Oscar Ghiglia, Alirio Diaz, Alberto Ponce, Eliot Fisk, Stefano Grondona, Bosko Radojkovic, Luis Quintero, Aniello Desiderio, Nando Di Modugno, Maurizio Colonna, ottenendo sempre diplomi di merito.
Svolge un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero, come all’International Guitar Festival of Great Britain (2006), al Festival Andrès Segovia di Madrid (2010) ed a Malibù-USA (2012). Nel febbraio 2005 ha eseguito con orchestra presso il teatro Paisiello di Lecce la Fantasia para un gentilhombre di J.Rodrigo con grande successo di pubblico e critica. Nel 2010 viene insignito col premio la “Chitarra d’oro” presso il XV Convegno Internazionale di chitarra di Alessandria, come giovane promessa.
All’età di 8 anni vince il 1° premio assoluto al concorso nazionale della città di Brindisi e successivamente vince il 1° premio assoluto nei concorsi nazionali di Lecce, Ostuni, Ortona, Mottola, Taranto, Pezze di Greco, Barletta, Genzano di Roma e al Mendelssohn Cup di Taurisano. Nel 2009 vince il 1° premio nei concorsi internazionali di Carora (VENEZUELA), Gargnano e Fiuggi. Vanta inoltre un 2° posto al concorso Pujol di Sassari (2008) e a Veria, Grecia (2012) ed un 3° posto al concorso Andrès Segovia di Linares, Spagna (2009), al concorso Julian Arcas in Almeria, Spagna (2010) e allo concorso Stefano Strata di Pisa (2012). Ha inciso i CD Novecento e dintorni (Village Records, 2004), Percorsi (Silver Frog 2007), Corde del Salento (2008), Viaggio nella musica del mondo with quartet Lupiae (2013) e Appunti spanoli (2017, dotGuitar).